I sensori di deformazione convenzionali si basano sulla tecnologia degli estensimetri. Per misurare efficacemente i valori di deformazione in un'applicazione di misurazione della forza o del carico, si utilizza un circuito a ponte estensimetrico completo a 4 elementi. Questa configurazione è nota come circuito a ponte di Wheatstone. Un ponte di Wheatstone ha un'uscita molto lineare nella sua gamma media. Cioè da +100% a -100% della gamma. Purtroppo, un ponte di Wheatstone diventa non lineare al di sopra degli estremi superiori e inferiori della gamma. Pertanto, quando si cerca di effettuare misure di precisione, si possono verificare errori significativi al di sopra dei punti finali. È particolarmente importante effettuare misure precise in alcune applicazioni di R&D o di controllo. Per evitare i problemi di errore menzionati, PCB produce sensori di deformazione piezoelettrici al quarzo che producono la stessa sensibilità in mV/microstrain per l'intero intervallo utile. In questo modo si migliora l'accuratezza e si riducono i requisiti di controllo che possono verificarsi agli estremi positivi del campo di misura. I sensori delle serie RHM240 e 740B02 sono i sensori di deformazione adatti a queste applicazioni.

Highlights:

  • Misurare le sollecitazioni longitudinali sulle strutture dei macchinari
  • Controllare le forze della pressa e altri processi
  • Monitorare la qualità, la sicurezza e l'affidabilità
  • La struttura robusta resiste agli ambienti industriali difficili
  • La semplice installazione non è invasiva per il processo
  • Vite a bullone singolo o vite di montaggio adesiva

Applicazioni:

  • Monitoraggio dei processi
  • Controllo delle forze di pressatura & altri processi
  • Monitoraggio della qualità, della sicurezza e dell'affidabilità
  • Test di materiali compositi